Ayurveda

Ayurveda

Ayurveda

Dall’analisi del polso alla comprensione della costituzione di nascita (prakriti) e dello squilibrio in atto (vykriti), utilizzando tutti gli strumenti della traduzione: dal massaggio abhyangam ai rimedi naturali, dagli oli essenziali alle spezie e alla cucina. L’Ayurveda, è uno dei sistemi di medicina naturale più antichi tramandati dall’uomo, un grande dono dell’India al mondo. In occidente spesso l’Ayurveda è ricondotto unicamente ai preparati a base di erbe e sostanze naturali, massaggi, varie terapie di purificazione, rilassamento e bellezza abbinate alla cosmesi, ma comprende in realtà un orizzonte assai più ricco e complesso. Il termine “Ayurveda” è composto dai termini “vita” (ayu) e “conoscenza” (veda), quindi il suo significato è “conoscenza della vita”, o “l’arte del buon vivere”. Oltre alla scienza medica racchiude in sè elementi di filosofia, arte e disciplina, ed offre una visione completa dell’esistenza, insegnando a conoscere la vera natura dell’Essere Umano ed il suo ambiente, ed a mantenere l’equilibrio tra esso e l’Universo. Secondo la filosofia dell’Ayurveda, infatti, la vita non è mera esistenza, ma va gestita secondo quattro principali obiettivi: Dharma (virtù da seguire, “dovere”), Artha (ricchezza della comprensione, benessere/prosperità), Kama (felicità), Moksha (libertà/illuminazione). Lo scopo principale dell’Ayurveda è quello di conservare la buona salute e benessere in modo da dare sostegno al perseguimento di questi obiettivi.