Blog

LE TREDICI NOTTI SANTE: LE NOTTI DELL’ANIMA

Spirali di Luce: Bilanci, Risonanze, Prospezioni

I giorni e le notti che vanno dal 24 dicembre (la sera della vigilia di Natale) al 6 gennaio (sera dell’Epifania), dette le Tredici Notti Sante, sono un periodo molto particolare nel quale l’intima introspezione cosciente, fatta con il cuore, giunge alla più grande forza e chiarezza.
Come di fronte a uno specchio, i dodici mesi passati si rispecchiano nel presente su quelli a venire, e alla visione retrospettiva si unisce quella prospettiva.

Le 13 Notti Sante indicano un cammino spirituale evolutivo dove si ricevono energie cosmiche e informazioni da elaborare durante l’anno successivo. In questo periodo particolarmente sacro, le forze archetipiche discendono in profondità nella Terra e in tutti gli esseri viventi per rilasciare le loro energie vitali, connesse ai diversi aspetti dell’essere umano (fisico, eterico, astrale, spirituale) e alle gerarchie zodiacali, ognuna delle quali favorisce una specifica facoltà interiore.

Queste Notti sono un’opportunità di riconnetterci con il nostro ritmo divino e la Natura. Sono uno strumento di l’evoluzione. Occorre rallentare, prestare attenzione e ascoltare con un cuore aperto per ricevere i saggi consigli del nostro Dajmon e la guida amorevole dalla nostra “Squadra invisibile” di angeli e guide. E mentre lo facciamo, la Luce si riversa nel nostro pensiero dalle stelle e dai regni dello Spirito, che ci informano, ci ispirano e ci infondono nuove idee e indicazioni per il nuovo anno a venire.

Non è un caso che questo sia anche il periodo del Natale, quando Cristo è nato. Cristo è l’incarnazione del Fuoco Divino del Cuore, la Luce Interiore, che disse: “Il Regno di Dio è dentro di te”. Om Na Ma Shivaya – in sanscrito, significa “onoro la Divinità in me”. Questo concetto – che Dio, Yah, Allah, Tao, Grande Spirito, Ciò che non può essere nominato, può essere trovato in noi e all’interno di tutto ciò che esiste è l’esperienza comune dei mistici di ogni tradizione religiosa.

Per ogni giorno e ogni notte, annoteremo sogni, immagini, ispirazioni, nuove idee, avvenimenti o incontri importanti, fatti accaduti nel personale e nel mondo, nel presente e relativo mese passato e cercatene le risonanze.
Poi, immagineremo il futuro le qualità, i colori, le forme che queste risonanze possono sviluppare, liberate dagli ostacoli che fino ad ora sono intercorsi alla loro manifestazione.

Ogni giorno corrisponde anche a un segno zodiacale e alle sue qualità ed è un ottimo esercizio meditare su ognuna di essa, anche su quelle che meno sentiamo appartenerci.

Meditare ed entrare in contatto con se stessi durante le 13 Notti Sante facilita la connessione con queste forze, aprendo ampi spazi interiori colmi di messaggi personali utili al proprio cammino evolutivo.

È importante qui imparare a RICEVERE tutti i messaggi che ti vengono inviati (anche se forse non sono ciò che vuoi sentire): prendi nota senza giudizio e prendi responsabilità al 100% sulla tua vita.

Un evento molto particolare e intimo accade, inoltre, durante la notte di Capodanno. Nel minuto tra le 24.00 e le 00.01, a cavallo del cambio di anno, le Gerarchie Celesti sollevano ancora di più il velo che separa il nostro mondo materiale da quello eterico-spirituale, e accolgono i nostri veri desideri per renderceli durante l’anno nuovo.

Possiamo valorizzare questo breve ma intenso momento di apertura completa con un piccolo rituale, o un momento di silenzio o preghiera. Se si è in gruppo si può accogliere tutti insieme il nuovo anno con un minuto di silenzio, tenendosi per mano e chiudendo gli occhi, lasciando che i nostri desideri arrivino alle Gerarchie Celesti in ascolto. Gli Auguri che doneremo e riceveremo subito dopo saranno carichi di questa potente energia cosmica.

PREPARARE LE TUE 13 NOTTI SANTE

Le 13 Holy Nights iniziano al tramonto il 24 dicembre di ogni anno solare. I preparativi per l’apertura magica di questa Porta sulle stelle e sui regni dello Spirito accadono già tra il 21 e 24 dicembre, se riesci a creare un atteggiamento di lentezza, aspettativa, anticipazione e possibilità.

Durante le notti magiche che ci attendono, le ricorrenze quotidiane hanno un significato più profondo. In questi momenti, tutti i pensieri, sentimenti, intuizioni e interazioni con gli altri saranno informazioni speciali, messaggi e sincronicità che potrai utilizzare durante tutto l’anno a venire.

Non vivere tutto questo rituale come un ennesimo esercizio intellettuale per capire qualcosa o razionalizzare con la nostra mente. Al contrario ci stiamo aprendo alle metafore, ai segnali e ai messaggi nella nostra vita quotidiana e nelle visioni oniriche.

La mente è calma e ricettiva per ascoltare da un punto più profondo all’interno, e vedere e sentire i messaggi che ci giungono.

L’attitudine e l’intenzione è di ascolto e ricettività profonde.

Come intenzione potresti chiedere ai tuoi angeli guardiani di illuminarti e di darti l’intuizione e la nuova prospettiva di cui hai bisogno per trascendere credenze e atteggiamenti che potrebbero limitare un’espressione più piena del tuo potenziale.

Puoi invitare una nuova consapevolezza a entrare nella tua coscienza e aiutarti a far evolvere il tuo carattere.

Tutto ciò che abbiamo realizzato nell’anno precedente è la base da cui può germogliare il nostro io futuro, sbocciare e portare frutto.

Il processo inizia quindi al tramonto di stasera, 24 dicembre. Concediti pochi minuti di respiro e meditazione per rafforzare la connessione con il tuo cuore e nutrire e onorare profondamente la tua luce interiore.

Ogni notte riflette uno dei 13 cicli lunari dell’anno successivo (28 giorni = 1 ciclo lunare, 13 cicli lunari x 28 giorni = 1 ciclo annuale).

Se usi un calendario lunare, gli eventi, le esperienze e le informazioni che registriamo durante la prima Holy Night forniscono le impronte per il primo ciclo lunare del prossimo anno, la seconda Holy Night un’impronta per il ciclo della seconda luna, e così via.

Ricorda ancora una volta che questo non è un processo di analisi e razionalizzazione delle esperienze ma è una pratica di ascolto, di amplificazione del sentire per essere presente nel momento, nell’Adesso. È importante divertirsi e fare tutto con leggerezza e gioia.

Alcune LINEE GUIDA per le tue 13 sante notti

  1. Inserisci due momenti nella giornata, al risveglio e la sera dopo il tramonto, per dedicarti a questo processo. Anche solo due minuti.
  2. Rendi questa tradizione unicamente tua, e fallo in un modo che porti gioia, relax, ricettività e un senso di meraviglia per il tempo che ti stai dedicando. Dedica un diario o un quaderno alle riflessioni di questi giorni.
  3. Crea in casa uno spazio sacro, sicuro e speciale, un piccolo altare. Qui metterai il mandala a spirale (un esempio lo trovi sotto nelle foto 1) con le 12 tea light + una candela più grande per la 13^ notte. Sotto le candeline puoi disegnre un piccolo cerchio che conterrà le nostre intenzioni, i mantra e le affermazioni giorno per giorno. Personalizza come più ti piace il tuo mandala-spirale. puoi ad esempio scrivere dei piccoli bigliettini con le intenzioni che poi posizionerai sotto la candelina. QUESTE SONO LE NOSTRE SPIRALI DI LUCE che ci permetteranno di aumentare sempre più la Luce interiore fino all’Epifania, la manifestazione del Divino sulla Terra. Ci consentiranno di portare ogni evento, ogni vissuto, ogni emozione ad una ottava superiore e così avvolgerla d’amore.

  4. Registra nel tuo diario SOGNI, sentimenti, eventi, esperienze, telefonate, sogni e qualsiasi contatto che hai avuto con gli altri. Annota tutti i pensieri e gli eventi significativi che si verificano. Inoltre, le persone che incontri (vedi, parla al telefono o su internet o anche solo a pensarci) durante questo periodo saranno importanti per te nel prossimo anno. Non c’è da stupirsi che di solito vediamo la famiglia in questo periodo. Scrivi soprattutto le esperienze notturne. È anche importante riflettere sul tuo anno precedente mese per mese e forse scegliere di lasciar andare alcune delle cose accadute. Chiedi allo Spirito di aiutarti a ricordare ciò che è importante del passato e di rimanere connesso a ciò che emerge di notte.
    C’è un’emozione che è particolarmente prevalente per te? Come sono i tuoi livelli di energia? Come ti senti nel corpo?
  5. Puoi utilizzare Tarocchi, carte degli Angeli, carte Medicina, Rune, I-Ching, o altre forme di divinazione per aumentare l’intuizione. In alcune notti sante l’anno scorso, ho utilizzato due mazzi diversi e hanno dato le stesse letture esatte! Altre sere, le letture erano fuorvianti e disparate, e solo quando il mese che rappresentavano è passato, ho potuto vedere che entrambe, apparentemente opposte, le letture erano state vere…..Puoi chiedere: “A che cosa mi sta chiamando la vita?”, “Da cosa mi sto allontanando?”, “Cosa potrei fare in questa situazione con la mia bacchetta magica?”

No Comments

Leave a reply

RESTIAMO IN CONTATTO!

 

Per essere sempre aggiornato su tutti gli ultimi workshop, seminari ed eventi, lascia qui sotto il tuo indirizzo mail e fai click su Iscriviti: