Blog

Virgo New Moon – Né aspettative né timori

LUNA NUOVA IN VERGINE
La medicina della Terra
Corpo, servizio, manualità

Le nuove lune sono una possibilità ogni mese per ricominciare da capo in qualche area della nostra vita. Ogni Novilunio ci spinge a seguire i nostri sogni, a portare nuova energia nella nostra vita, a creare strumenti sacri che ci aiuteranno nel nostro viaggio.

Domenica 9 settembre alle 20 circa la Luna sarà Nuova nel segno della Vergine.

Sarà un’energia pratica, creativa, attenta al dettaglio a segnare i nostri nuovi passi. È racchiusa nell’arcano dell’Eremita se guardiamo ai Tarocchi.

Segno mutevole, che porta a integrare bene i cambiamenti, lasciando andare vecchie zavorre. La disciplina e la perseveranza della Vergine possono aiutarci a portare avanti gli impegni presi, anche se sarà solo fino alla prossima luna nuova.

La medicina della Terra è al suo massimo. È L’ENERGIA ARCHETIPICA È QUELLA DEL SACRO SACERDOTE E SACERDOTESSA che ci porta a identificare le necessità di miglioramento e le vie pratiche di attuazione. È una luna che apre alla cura di sé, quindi cerca di coltivare, onorare e rispettare i tuoi bisogni e desideri facendo qualcosa di speciale, attento e amorevole per te.

L’energia di questa Luna ci porta tre istante fondamentali:
– LA CURA DEL CORPO FISICO,
– IL SERVIZIO DISINTERESSATO
– IL VERO VALORE DELLA VITA

Se lesa, questa energia diventa perfezionismo, criticismo, controllo emotivo, durezza verso se stessi e gli altri, trionfo del GIUDICE INTERIORE.

Per portare questa energia a una ottava più alta occorre lasciare andare il Giudice, far fluire le emozioni, osservare che ogni emozioni che nasce in te è TUA, l’altro non c’entra, è frutto di una tua reazione profonda, che da sempre è stata lì. E dopo che l’hai riconosciuta osserva cosa c’è dietro, rabbia? paura? rifiuto? Se osservi bene ti accorgerai che quell’energia si è cristallizzata nel tuo corpo ed è pronta a riemergere alla prima provocazione, sempre uguale… (quindi evviva le provocazioni…),

IL VERO RITUALE DI QUESTA LUNA, L’ATTO PSICOMAGICO PER ECCELLENZA DA COMPIERE IN QUESTI GIORNI è proprio questo: DIVENTARE CONSAPEVOLI DEI FLUSSI EMOTIVI SENZA GIUDICARLI NE’ CENSURARLI.  

OSSERVO e LASCIO fluire le emozioni così da non alimentare il “corpo di dolore”, ma liberare il corpo da queste energie cristallizzate da chissà quanto tempo, perché per accogliere la Dea, il Grande Spirito e compiere il servizio disinteressato (che non è quello dell’ego) il Corpo deve essere morbido, libero, l’energia deve scorrere, in salute.

Questa Luna ci chiede di lasciare andare il controllo sulle emozioni e arrenderci ad esse.
Solo così, potrai riconoscere chi sei veramente ed essere pronta a servire la Madre.

Vero è che non è facile gestire le tempeste emotive che a volte ci raggiungono… ma è possibile e forse più semplice di quanto pensiamo…

COME FARE?
QUANDO ARRIVA UN DISAGIO, UN FASTIDIO, L’UNICA COSA DA FARE È DARE A QUEL DISAGIO ATTENZIONE COSCIENTE. 

Ripeti ad esempio “Sto provando un groppo alla gola, sto provando fastidio alla pancia” e stai in queste sensazioni lasciandole aumentare perché queste sensazioni sono dei grandi alleati, sono il modo in cui i nostri attaccamenti si manifestano.

Vanno celebrate, non scacciate. Siamo abituati a dire “ho un fastidio, devo fare qualcosa per eliminarlo”. Non è così che se ne esce. Io ti chiedo di andare dentro al fastidio a celebrarlo a lasciarlo esistere perché quel fastidio è il modo in cui i tuoi attaccamenti si manifestano e il poter vedere un attaccamento che si manifesta ci guida sulla via dello scioglimento di questo attaccamento.

Sto in ciò che c’è, rimango in ciò che emerge. Senza giudicarlo. Anzi, lo accolgo, lo abbraccio, lo amo.

Di solito appena sale l’ansia, ti prendi qualcosa per placarla…
E se provassi a lasciarla essere senza giudicarla sbagliata?

L’emozione forte va intensificata ancora di più, senza aver paura.
“IL METODO SEGRETO”, ha scritto Ma gCig Labsgron, una mistica tantrica dell’XI secolo nei suoi Canti spirituali, “CONSISTE NEL NON AVERE NÉ SPERANZA (ASPETTATIVA) NÉ TIMORE”. 

Per fare anima, e quindi vivere in GIOIA, occorre non avere paura. La paura è una emozione normale, ma che si può trasformare e fare sì che non ci domini più, che diventi da nemica ad alleata. Che diventi una forza.

Per fare questo, per trasformare le emozioni e non esserne più vittime, bisogna capire una cosa.

TUTTE LE EMOZIONI SONO ENERGIA: quando senti una forte emozione, stai sentendo energia, kundalini, VITA che si manifesta in tantissime modalità. Questa energia vitale è stata chiamata da Freud e Jung Libido.

Per questo ti arrivano delle bombe emotive.
Si sta risvegliando Eros il Grande in te!
Sei viva!!

La nostra mente però vittima del condizionamento sociale e dell’illusione della divisione degli opposti, che non concepisce la non-dualità, quando sente un’emozione, appena la sente istintivamente dice: “no questa è ansia non va bene, questo è fastidio non va bene”, mentre quando ne sente un’altra più dolce e dice “ah, questa è una sensazione d’amore… allora va bene.”

MA TUTTO È ENERGIA, FUOCO DELL’AMORE CHE ARDE TRA I DUE AMANTI DIVINI UNITI NELL’UNIONE SACRA.

Quindi per sciogliere il condizionamento profondo che tutti abbiamo ricevuto e che è un condizionamento cellulare, fisico, assorbito col latte materno e con tutta l’educazione, noi dobbiamo stare dentro l’emozione, perché se fuggiamo appena l’emozione arriva, il condizionamento non si scioglierà mai e quindi noi saremo sempre le vittime degli eventi e non i maestri degli eventi.

Perché ci sarà sempre un evento che ci provoca una certa emozione che a noi non piacerà e poi un altro che ce ne provoca un’altra e che ci piacerà e così facendo saremo sempre in balia delle nostre emozioni e di ciò che ci accade.

Il cammino è avere il coraggio di stare dentro ciò da cui tutti gli altri fuggono perché questa emozione apparentemente disturbante è una manifestazione d’amore del nostro Dajmon. della nostra Anima che chiama ad aprirti al Sacro, all’Eros.

Quindi ad ogni emozione: Onorala, ascoltalo, espanditi e fa fluire ciò che deve fluire e poco alla volta farai spazio per accogliere lo Spirito che sei.

Lascia che il tuo corpo ti parli e permettiti di ascoltarlo, senza però interpretare da dove può arrivare un dolore, altrimenti lo confermi e lo rinforzi, ma limitandoti ad osservare cosa c’é in quel momento, che sensazioni vivono dentro di te, come ti senti emotivamente e poi… lasciando fluire quello che c’é, non devi trasformare né guarire nulla, anche questa infatti è una forma di controllo.

Accetta la confusione che questa assenza di controllo porta. Sì sei confusa proprio perché controlli ogni cosa, non fidandoti e temendo le conseguenze. Seguendo questi atteggiamenti per abitudine, vita dopo vita, ci siamo disconnessi dalla fonte ed abbiamo perso ogni direzione…

COSA PUOI CHIEDERTI:
Come posso servire la Dea?
Come mi prenderò cura della mia salute?
Come pulirò il corpo, la mente, i pensieri, lo spazio di lavoro, qualunque area della mia vita ne abbia bisogno?
Come userò le mie mani?

AFFERMAZIONI:
Rilascio ciò che non serve più per il mio bene supremo e mi apro al vivere semplice.
Sono realista, attenta e ragionevole nelle richieste che faccio a me stessa e agli altri.
Scelgo saggiamente ciò che metto nel mio corpo, mente e cuore.
Faccio suggerimenti costruttivi, utili e specifici per migliorare le situazioni che richiedono una migliore organizzazione e perfezionamento.
Rilascio l’abitudine di lamentarmi e criticare.
Accetto che la perfezione sia un concetto ideale e spesso relativo
Ho lasciato andare lo sforzo del perfezionista.
Faccio scelte salutari, sagge e autonome che supportino uno stile di vita sano.

Cristalli ~ Amazzonite, Ametista, Andalusite, Chrysocolla, Fossili, Granato, Magnetite, Ossidiana, Opale rosa,
Colori ~ Verde giada, sfumature autunnali, sfumature pastello di blu, oro, pesca, giallo e ametista.
Erbe ~ cumino, aneto, menta, cerfoglio e maggiorana,

RITUALE #1
CREA, RIPULISCI, RINNOVA IL TUO SACRO SPAZIO

In questi giorni potresti sentirti ispirata a fare qualche miglioramento domestico, grazie all’energia di sole e luna in Vergine. La nostra casa riflette il nostro stato di coscienza: creare uno spazio che sia tempio in casa è di grande guarigione e una forma di meditazione.

Lo spazio sacro è anche il tempo che dedichiamo a noi: quindi potremmo sentire l’urgenza di rivedere la nostra agenda per vedere come possiamo creare finestre regolari per darci tempo di qualità con noi stesse.

RITUALE #2
SEMPLICI ABITUDINI DI CURA DEL CORPO FISICO

La Sacerdotessa sa che siamo esseri spirituali che fanno un’esperienza umana. Questa consapevolezza ci aiuta a onorare il corpo come il veicolo sacro che sostiene l’Anima, così possiamo fare i giusti passi e cambiamenti positivi attraverso l’amorevole consapevolezza di chi siamo veramente.

Chiediti: come posso migliorare la mia salute? L’autunno è un momento ideale per disintossicarsi mangiando cibi facili da digerire, aiutati dallo zenzero per stimolare la digestione e da erbe medicinali tisane, succhi, tonici e brodi.

Nella tua routine mattutina bevi acqua tiepida con succo di limone ogni giorno (con cannuccia) e bevi una tisana di dente di leone per tutto il giorno per favorire l’eliminazione delle tossine attraverso il fegato.

L’Ayurveda consiglia anche la spazzolatura della pelle con una spazzola a setole naturali prima di fare la doccia ogni mattina per accelerare la disintossicazione attraverso la pelle. Spazzolare il corpo dal basso verso l’alto, sempre verso il cuore e nel senso della circolazione sanguigna. Dopo la doccia applica olio di sesamo pressato a freddo (che non ha l’odore di olio da cucina) che ha un effetto riscaldante e aiuta a favorire la digestione. Se sei una costituzione fuoco, hai sempre caldo e soffri di bruciori di stomaco, sostituisci con olio di cocco per idratare la pelle perché ha un effetto rinfrescante.

Rivedi la tua alimentazione e apporta modifiche alla tua dieta

Fai decluttering e pulisci la casa per aumentarne l’energia

Riconnettiti con il potere alchemico degli elementi

RITUALE #3
STARE NEL FLUSSO

Entra nel tuo spazio sacro, accendo incenso e candela. Portati attraverso il respiro in uno stato meditativo. Senti il tuo sangue pulsare attraverso il corpo e quindi sintonizzati sul tuo battito cardiaco. Immagina le varie funzioni corporee che hai. La respirazione lenta, lo scambio d’aria nei polmoni. Cosa senti? Intensifica la tua consapevolezza del tuo corpo.

Diventa cos’ quieta e calma. Assicurati che niente e nessuno ti disturbi, poiché questo è lo spazio sacro per te. Puoi usare la tua cappa magica. Sentiti radicata sulla Madre Terra. Respira profondamente per tre volte e, mentre espiri, espira lo stress e la tensione che potresti tenere nel tuo corpo.

Ora chiudi gli occhi e concentrati sul tuo respiro. Diventa lentamente consapevole dei suoni intorno a te. Portati dolcemente al presente se senti la tua mente vagare. Tutto può aspettare – questo è il momento per te. Una volta che la tua mente è calma, inizia a elencare mentalmente tutte le cose che devono essere fatte. Consentigli semplicemente di uscire senza generarti stress su come o quando li farai. Questo esercizio PORTA TUTTO IN superficie dove le cose da fare possono essere affrontate più facilmente.

Quando senti che il processo è completo, riporta dolcemente la tua coscienza al presente, apri gli occhi e scrivi le cose che sono emerse, per quanto piccole o banali. Le attività apparentemente meno importanti, come fare una telefonata, possono fare una grande differenza.

Una volta che hai una lista, inizia a dare la priorità a ogni attività, non solo razionalmente, ma anche prendendo coscienza del suo valore per il tuo senso di sé. Sii realista impostando risultati raggiungibili e mentre ti concentri su ciascun elemento, immagina e prova ogni attività completata. Non permettere che critiche negative, stress o preoccupazioni su come o quando le farai interferiscano con il flusso creativo. Sperimenta e goditi la sensazione del loro completamento e confida che troverai senza sforzo lo spazio e il tempo per fare ciò che deve essere fatto.

Quando hai finito di mettere la lista in un posto accessibile, smetti di preoccuparti di come, che cosa è, dove e quando. Lasciare che la vita stessa risolva poi i dettagli. Tutto ciò che dobbiamo fare è seguire la nostra intuizione e arrenderci al flusso. Quando possiamo uscire dalla nostra stessa strada e lasciare che la vita ci guidi, scopriamo che possiamo completare ogni compito senza sforzo e senza intoppi.

RITUALE #4
FASCI DI ERBE PER LA LIMPIA

Entro la fine dell’estate, i giardini sono pieni di erbe fresche che spesso crescono come erbacce e ci invitano a creare fasci di erbe essiccate per la limpia.

Puoi creare fasci usando salvia, lavanda, cedro, petali di rosa, rosmarino e molte altre piante.

La creazione di fasci è molto ritualistica per me. Sento un profondo senso di gratitudine, poiché sono in grado di riversare la mia energia e le mie intenzioni in ogni fascio. I fasci diventano i miei strumenti sacri e spesso diventano regali agli amici, che potrebbero aver bisogno di questa medicina.

Durante la raccolta, connettiti con la pianta e chiedile il permesso. Dopo aver ricevuto una conferma, fai un’offerta alla terra di noci o semi. Su un panno pulito, appoggia i rametti, non metterli direttamente a terra, poiché l’energia della pianta ritornerebbe alla Terra.

Avrai bisogno
Forbici
Filo di cotone o spago
Salvia e altre erbe

Istruzioni:

Passaggio 1: Raccogliere i rametti e sistemare il fascio. Consiglio di mettere i rametti più alti al centro e quelli più corti all’esterno.

Passaggio 2: utilizzare un filo o una stringa in cotone o canapa per avvolgere il fascio più volte dall’alto al basso e viceversa. Non stringere le tue erbe troppo strettamente, poiché il fascio non brucerà bene, ma se leghi le erbe troppo blandamente, allora il fascio si brucerà rapidamente, quindi fai attenzione a legare il fascio il giusto.

Step 3: Appendi il tuo fascio a testa in giù fino alla prossima Luna Piena e lascialo asciugare completamente prima dell’uso.

RITUALE #4
ATTI CASUALI DI GENTILEZZA

La Vergine è il segno del servizio disinteressato. Per questa nuova luna della Vergine , dedicheremo la giornata alla pratica di atti casuali di gentilezza.

Ad esempio:
lascia qualche euro in più al bancone del bar per la colazione di qualcun altro
Porta un dolce in ufficio per la pausa caffè
Lascia i tuoi vestiti vecchi in beneficenza
Lascia dei fiori sulla scrivania di qualcuno
Porta il pranzo a una collega in difficoltà (ad esempio neo mamma)

RITUALE #5
CREA, COSTRUISCI, INVENTA

Costruisci il tuo strumento di connessione alla Dea. Può essere una maracas o il bastone della pioggia o un piccolo sonaglio, fino al tamburo. Questo è li momento di farlo, per sfruttare le energie della vergine Artgiana.

No Comments

Leave a reply