Blog

RICEVI LUCE, SII LUCE

Danza la Ruota Solare
RITUALI DI SOLSTIZIO D’ESTATE

Solstizio deriva dal latino solstat, “il sole si ferma”, e, infatti, pare quasi che, in questi momenti, il sole indugi un po’ nella sua posizione prima di riprendere il cammino discendente.

All’inizio dell’Estate il Sole raggiunge la sua massima declinazione positiva rispetto all’equatore celeste, per poi riprendere il cammino inverso.
E’ tempo in cui possiamo ricevere il massimo della potenza solare: la mistica forza che unisce cielo e terra è ora più forte. Questa verità era conosciuta dagli antichi popoli che pare fossero a conoscenza del fatto che le “ley lines”, le misteriose linee energetiche che solcano la superficie terrestre aumentano la loro carica energetica tramite la potenza solare.

I Solstizi sono eventi dall’intrinseco significato cosmico e terrestre, e allo stesso tempo sono simboli potenti dei più profondi processi di trasformazione che avvengono nella psiche umana individuale e collettiva.
Nel cuore degli antichi riti del Solstizio risiedeva un forte rispetto per i CICLI. Ogni ciclo – che sia un giorno, un anno, una vita umana, o la vita di una civiltà, ha un principio, un centro e una fine; e quasi sempre a un ciclo ne segue un altro.
La vera saggezza consiste nel conoscere il proprio posto in ogni determinato ciclo e quale tipo di azione (o inazione) è più giusto per quella fase. Quello che può essere costruttivo in un dato momento, può essere distruttivo in un altro, è questo tipo di sensibilità ai cicli del mutamento che è alla base dell’antica filosofia cinese dell’I Ching: il Libro dei Mutamenti.

Le giornate solstiziali nelle tradizioni precristiane erano sacre. I giorni solstiziali includono alcune tra le celebrazioni più popolari dell’ Occidente e poiché il sole trionfa nel cielo, le antiche tradizioni collegavano questo periodo dell’ anno con la comunicazione diretta fra invisibile e visibile.
E’ un momento perfetto per onorare, con antichi rituali, la Dea Madre, al fine di portare armonia, consapevolezza, trasformazione, radicamento, presenza, espansione a noi stessi.

Il solstizio di quest’anno inoltre cade poco prima che il pianeta di azione ed energia, MARTE, diventi retrogrado. Ciò significa che ci sarà un grande incoraggiamento dell’Universo a guardare oltre il nostro passato e capire quali azioni, atteggiamenti e convinzioni potremmo aver bisogno di aggiustare in modo da poter arrivare dove vogliamo essere senza sforzo.

Ci sono moltissimi semplici modi per rendere OMAGGIO al Sole, l’Astro Re, Amante appassionato della nostra splendida Regina Luna.

Puoi ad esempio semplicemente passare del tempo all’aperto, oppure portare la Natura in casa, allestendo un “giardino fatato” sul tuo altare o in un angolo del tuo balcone .

Nei giorni del Solstizio d’Estate è tradizione creare un AMULETO PROTETTIVO (o OGGETTO DI POTERE) per l’anno a venire, caricato con l’energia del solstizio: è anche un ottimo modo per catturare l’energia e la vitalità del sole. Puoi farlo con tutto ciò che ti ispira e che viene dalla natura (bastoncini, conchiglie, pietre o un nuovo cristallo che evochi sensazioni di forza, passione, fertilità, prosperità, creatività, fuoco o qualsiasi altra energia che rapporti al Sole).

L’ALTARE DEL SOLSTIZIO
Crea un piccolo altare in natura o nel tuo giardino adornato con un MANDALA di fiori arancioni, gialli o rossi. In alternativa puoi decorare il tuo altare con frutta, verdura arancione o rossa e gialla. Io personalmente adoro i girasoli!
Il tuo altare dovrebbe anche includere una piccola ciotola di acqua per aiutare a bilanciare l’energia. Mantieni uno spazio al centro del tuo Mandala (o altare) per il tuo cristallo (diaspro rosso o giallo, aragonite, corniola rossa, qiarzo citrino).
Metti il tuo Cristallo sopra cuore o stomaco e imposta la tua intenzione: quale energia vuoi portare per il resto dell’anno?
Non ci sono “regole” su quale intenzione crei, ma poiché abbiamo a che fare con l’energia del Sole, cerca di far emergere un’intenzione che abbia in sè Azione e Forza.
Metti il tuo cristallo al centro del tuo Altare o Mandala e consenti di assorbire l’energia del Sole – il meglio si ottiene lasciandolo dall’alba al tramonto.

LE CINQUE ERBE DI SAN GIOVANNI
Possiamo festeggiare, come hanno sempre fatto le nostre antenate, raccogliendo piante ed erbe curative, che in questi giorni sono molto più potenti. Cinque piante sacre sono associate alla mezza estate e vengono definite “erbe di San Giovanni” e sono:
la verbena, l’achillea, la felce, la lavanda e l’artemisia.

FLOWER POWER
Come creare la tua Solstice Flower Essence


C’è un fiore che ti richiama? Usa la tua intuizione e il tuo istinto e procurati quel fiore.
Se non arriva, lavora con le cinque erbe di San Giovanni di cui sopra.
~ Metti i fiori in una ciotola di vetro con acqua di sorgente (mezzo litro ca).
~ Lasciala riposare alla luce diretta del sole per 3-4 ore, in modo che i raggi del sole possano aiutare l’energia vibrazionale del fiore ad espandersi nell’acqua.
~ Filtra i fiori con un colino e versa il tutto in una bottiglia o un barattolo. Riempili fino a metà con l’acqua e poi aggiungi la stessa quantità (riempiendo l’altra metà) con del Brandy per conservarlo. L’essenza che hai lasciato, puoi o berla o restituirla alla Terra come offerta di gratitudine.
~ Quindi tappa il barattolo, etichetta il fiore, mettici la data e voilà hai la tua essenza “MADRE“.
~ Poi prendi un piccolo flacone contagocce e riempilo con 1/4 di Brandy. Aggiungi 2 o 3 gocce dell’essenza “MADRE” nel flacone contagocce. Basta anche un paio di gocce per portare la firma energetica del fiore.
~ Questo flaconcino è la tua “Solstice Flower Essence“. Lo puoi usare come i Fiori di Bach, 4 gocce 4 volte al giorno sotto la lingua, oppure due gocce in mezzo litro d’acqua da bere durante il giorno, oppure quattro gocce nella vasca da bagno. 

 SOLSTICE SUN TEA
Sorsi di Sole nel cuore e nel grembo


Altra idea interessante per lavorare con le potenti vibrazioni e le essenze delle erbe di San Giovanni, o dei Fiori che più ti attraggono, è la preparazione del Solstice Sun Tea. E’ facilissimo.
~ Aggiungi un po’ di erbe e fiori freschi in un barattolo pieno di acqua, coprilo con una leggera garza e lascialo al sole per almeno un’ora.
Il tuo SOLSTICE SUN TEA è pronto.

RITUALE MEDITATIVO
MEDITAZIONE PER DEFINIRE L’INTENTO

Avrai bisogno: Salvia o palo santo, Candela
Indicazioni:
1. Accendi la candela e l’incenso e inizia a purificare te stessa e il tuo altare. Mentre lo fai, recita il mantra (o inventane uno tuo):
Ripulisco e rilascio tutte le aspettative che la mia mente-scimmia ha creato. Mi ripulisco da tutto ciò che mi impedisce di stare in piedi leggera e libera. Va bene come sono. Dove sono adesso è perfetto. E mentre purifico, so che questo è vero“.
2. Fai alcuni respiri profondi per calmare ancora di più la tua mente-scimmia. Con l’ultima espirazione immagina di spingere via tutta l’aria vecchia e stagnante. Durante l’inspirazione, immagina di fare una boccata piena e fresca di aria pura. Ripeti questo 5-7 volte.
3. Ora prenditi un istante per riflettere sull’anno trascorso finora. Pensa ai risultati o a quello che avresti potuto fare. Pensa a ciò che hai imparato. Sei dove pensavi di essere? Cerca di non giudicare, invece osserva e vedi quali pensieri o sentimenti emergono.
4. Ora, porta attenzione su ciò che vuoi far entrare nella tua vita. Quali energie o situazioni vuoi incontrare nella tua vita per il resto dell’anno. Vuoi più calma? Più sicurezza? Energia più ambiziosa? Più energia felice?  Cerca di lasciare emergere una sola frase. Semplice. Ad esempio: voglio respirare più quiete, energia più calma.
Afferma: “La mia intenzione per il resto dell’anno è….(ad esempio: di portare quiete e calma nella mia vita).
5. Poi chiudi gli occhi e metti le mani sul cuore. Ripeti la tua intenzione a te stessa interiormente. Concediti di sentirla. Chiedi all’Universo di guidarti e fidati che riceverai i segni e i messaggi di cui hai bisogno.
6. Una volta che hai sentito l’intenzione nel tuo cuore, spegni la candela e immagina che il tuo messaggio sia inviato nel cuore della Dea. Puoi ripetere la tua intenzione ogni giorno per 21 giorni.

Cerimonia del Fuoco Sacro del Solstizio d’estate (in gruppo)

Sedute intorno al Fuoco in cerchio. Si pone LA CANDELA DEL SOLE a SUD della Ruota di medicina o dell’altare, attorno alla candela crea il MANDALA SOLARE fatto di fiori, foglie e cristalli.

Per iniziare: ci si passa l’un l’altra una candelina tea light SPENTA guardandosi negli occhi e chi dà dice consegnandola: “Onoro la tua presenza in questo Cerchio”. Ognuno deve avere una candela davanti a sé spenta prima di iniziare.

Ci si centra nel corpo e nel radicamento a terra e la Maestra di Cerimonia legge:

Siamo qui oggi per celebrare la potenza e l’energia del Sole. Il Sole è la fonte di calore e luce in tutto il mondo. Oggi, il solstizio d’estate, segniamo il giorno più lungo dell’anno. Il sole si è spostato sempre più vicino alla terra. I fiori stanno fiorendo, i raccolti crescono e la vita è tornata ancora una volta. Oggi onoriamo gli dei e le dee del sole .

Si accende la Candela del Sole rivolta verso SUD.

Il sole è fonte di fuoco e luce. Come tutte le fonti di luce, il sole splende luminoso e si diffonde in tutto il mondo. Anche se dà la sua luce e il potere a ciascuno di noi, non è mai sminuito dalla condivisione di quell’energia. Il sole passa su di noi ogni giorno, nel cerchio infinito di luce. Oggi condividiamo quella luce l’una con l’altra, facendola circolare intorno al cerchio, formando un anello di luce.

Usando la candela solare, la Maestra accende la propria candela e si rivolge alla persona alla sua destra nel cerchio. Mentre accende la candela della persona alla sua destra, dice: Che tu possa essere per sempre riscaldata, vivificata e illuminata dalla luce del sole.

La seconda persona si rivolge alla terza, accende la candela e passa la benedizione. Continua fino a quando l’ultima candela nel cerchio è stata accesa, ritornando alla Maestra che pone la Candela del Sole al suo posto

Ricorda, questa è una celebrazione gioiosa – sentiti libera di includere danze, applausi, musica o anche un cerchio di tamburi mentre ti godi il potere del Sole.

Mentre ogni persona nel gruppo tiene la sua candela accesa, la Maestra invoca gli dei e le dee del Sole. Sentiti libera di aggiungere o sostituire diverse divinità solari secondo la tua tradizione o necessità.

Divinità che ci portate Luce, Vi onoriamo tutte.
Poteri del Sud, Fuoco, Luce della vita, Intensità della Passione, Calore dell’Estate,
unitevi al nostro Cerchio.
Ra, il cui possente carro ci porta luce ogni mattina.
Apollo, che ci trasmette le energie curative del sole.
Saule, la cui fertilità fiorisce mentre il sole guadagna forza.
Elio, i cui grandi destrieri combattono le fiamme attraverso il cielo.
Hestia, la cui fiamma sacra illumina la nostra via nell’oscurità.
Sunna, che è sorella della luna e portatrice di luce.
Sekhmet, il cui potere leonino risplende nel buio della foresta.
Lakshmi, che ci doni abbondanza, prosperità e bellezza.
Vi invochiamo oggi, ringraziandovi per le vostre benedizioni, accettando i vostri doni. Riceviamo la vostra forza, la vostra energia, la vostra luce di guarigione e la vostra vita che dà potere.
Gratitudine a voi, potenti dei e dee del sole!

Ogni membro del gruppo dovrebbe ora posizionare la propria candela sull’altare, circondando la Candela solare. La Maestra chiude:
Il sole si irradia, non morendo mai, mai svanendo. La luce e il calore di oggi rimarranno con noi, anche se i giorni cominciano a ridursi e le notti si raffredderanno ancora una volta. Grazie, dei del sole.
Canti e danze sono i benvenuti per chiudere la Cerimonia.

No Comments

Leave a reply